Concluse le manifestazione dell'Ottobre trevano

Con le scene di vita medievale, il concerto di musica medievale dell'Orientis Partibus e la castagnata ed antichi sapori, il sipario è calato sulla manifestazione dell'Ottobre trevano.
Un'edizione che ha richiamato nella bella cittadina tantissimi visitatori. Certamente a giocare a favore le condizioni meteo positive che hanno regalato giornate di sole con temperature gradevoli.
Fatto sta che il flusso di visitatori venuti agli eventi programmati è stato superiore ad ogni aspettativa.
Molto seguito anche il concerto di sabato pomeriggio con l'Ensemble Orientis Partibus a cura d'UmbriaAntica Musica, festival internazionale di musica antica nei luoghi storici dell'Umbria che s'è tenuto nella chiesa di San Francesco.
Apprezzamenti lusinghieri per il mercatino del contadino e quello delle pulci. Piatto forte della due giorni, naturalmente le scene di vita medievale rappresentate il sabato sera e la domenica pomeriggio, allestite dai terzieri Castello, Piano e Matiggia che quest'anno sono state scenograficamente parlando, eccezionali, dai temi scelti azzeccati alla riproposizione.
La fabbricazione della carta, il tema scelto dal Piano, la ricerca del Santo Graal per il Castello e la vendemmia l'argomento scelto dal Matiggia, la location quanto mai suggestiva (i vicoli e le piazzette del centro storico).
Apprezzata su tutto la mancanza di tempi morti e le tante deprecate attese che negli anni passati sono state una costante.
Naturalmente su quest'ultimo aspetto, il tiro è stato aggiustato in occasione della replica di domenica pomeriggio più sciolta e veloce, senza che le scene ne abbiano risentito.
Decisione presa per evitare mugugni e proteste, immancabili quando si aspetta per lungo tempo. Uguale successo anche per la castagnata ed antichi sapori. Le castagne e le salsicce messe ad arrostire sulla grossa graticola, con il loro profumo che arrivava in ogni dove, ha rappresentato un forte richiamo tra i golosi.
E così fin dal sabato pomeriggio e per tutta la giornata di domenica lo stand allestito in piazza Mazzini, dalla Pro Trevi, è stato preso letteralmente d'assalto con tutti a chiedere le gustose salsicce, accompagnate da un "cartoccio" di castagne arrosto.
Per gli amanti dei numeri, gli ingressi alle scene di vita medievale sono stati poco meno di mille, tra bambini ed adulti, distribuite all'incirca quattro quintali di salsicce e tre quintali di castagne.
"e' stata un'edizione da incorniciare - ha commentato il presidente dell'Ente Palio dei Terzieri, Giuseppe Bernardini - grazie all'impegno profuso da parte di tutti i volontari che hanno lavorato per la sua riuscita, a loro va un grazie di cuore, ringraziamenti che ripeterò in occasione dell'assemblea che si terrà venerdì 14 novembre."
Anna Maria Piccirilli
dal Corriere dell'Umbria Mercoledì 29 Ottobre 2008




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia