La Mostra Trilogia Spontanea

Scambio culturale tra Spoleto e il paese di Soriano nel Cimino. La nota città d'arte umbra ha ospitato la scorsa settimana, presso lo studio del pittore naif Giancarlo Valentini, una mostra collettiva di alcuni artisti tra cui due pittori sorianesi.
P. Berti e r. Sanna con le loro opere hanno rappresentato a Spoleto il paese di Soriano nel Cimino; insieme ai due artisti anche Paolo Crucili che invece risiede a Colle Sant' Angelo, un paesino della provincia di Terni.
I tre pittori, dialogicamente diversi, usano forme espressive apparentemente lontane e inconciliabili.
Proprio nella diversa capacità artistica, questi pittori riuniscono tre sensibilità di livello, con opere che rimandano il visitatore a tempi in cui sperimentare, coniugare e confrontare, quasi in un laboratorio di idee, culture ed esperienze diverse, provocava una vera e propria scuola d'arte, un raffinato cenacolo di idee e sperimentazioni.
La Mostra "Trilogia Spontanea", per una intera settimana è stata visitata da molti cittadini e numerosi turisti.
Pur essendo stato breve il periodo dell'esposizione, il colto pubblico di Spoleto, città d'arte, ha saputo riconoscere agli autori un'eccellente performance, ricca di spunti oggettivi.
Nella mostra il confronto tra i tre si annulla, permettendo ed agevolando invece espressioni ed argomentazioni sulle realtà artistiche odierne, sulle sensibilità che provocano la nascita di opere e di pittori, su quanto il mondo attuale sia ancora disponibile a recepire la creatività come momento sublime del pensiero, dell'emozione, degli stati d'animo e della cultura.
Sergio Bizzarri, il pittore di Spoleto per eccellenza, ha voluto essere presente al vernissage, insieme ad artisti locali ed ospiti della città d'arte umbra, congratulandosi con gli autori dell' esposizione collettiva ed esortandoli a frequentare Spoleto il più possibile.
Ed è proprio in questi luoghi che si riesce a godere dell'atmosfera d'arte che pervade la città, per egli stesso condizione necessaria della sua carriera per più di 60 anni.
Un' ottima occasione di scambio artistico che di sicuro inorgoglisce il paese di Soriano nel Cimino e ancor più i due pittori che in prima persona hanno vissuto questa esperienza respirando a pieni polmoni l'essenza stessa dell'arte.
Luisa Berti
dal Corriere dell'Umbria Mercoledì 1° Ottobre 2008




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia