Sembrava che tutto si dovesse ristabilire su un rapporto di rinnovata fiducia, collaborativo e amichevole, come il buon senso suggerirebbe, tra i due maggiori festival della regione e tra i maggiori al mondo per quel che concerne le arti dello spettacolo e il jazz.
Ma tra lo Spoleto festival e Umbria Jazz deve esistere ancora almeno qualche difetto di comunicazione e un po' di disattenzione se è vero che la conferenza di presentazione della cinquantaduesima edizione del Festival dei Due mondi, dopo essere stata annullata per impossibilità del ministro della cultura Sandro Bondi, è stata ristabilita nel giorno di mercoledì 29 aprile.
Vale a dire nello stesso giorno di presentazione della trentaseiesima edizione di Umbria jazz. Seppure le città sedi delle presentazioni sono diverse, la prima conferenza si volge infatti a Roma, la seconda a Perugia, qualcosa nella sinergia tra i due festival che pure era stata annunciata con la condivisione dei concerti di Alan Harris, tra i migliori vocalist dell'area newyorkese, sembra non funzionare al meglio.
O quantomeno è stata fortemente condizionata dalle disponibilità del ministro Bondi che sarà impegnato nel giorno originariamente previsto per la conferenza di Spoleto Festival, vale a dire venerdì 24 aprile, in uno straordinario Consiglio dei ministri nei luoghi del terremoto, a L'Aquila
(c.b.)
Corriere dell'Umbria Martedì 21 Aprile 2009




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia