"Benché non manchino norme che regolino la salvaguardia del territorio e, in particolare, la riduzione dei rifiuti - afferma Davide Placidi, consigliere comunale di Spoleto a 5 Stelle - ne a livello nazionale ne a livello regionale la situazione di raccolta differenziata nel territorio spoletino (considerati gli obiettivi preposti da alcuni di tali decreti, come il 65% di raccolta differenziata entro l'anno corrente) non è di certo incoraggiante. Per questo, in linea con il nostro programma, ho proposto una mozione per la installazione distributori automatici di latte crudo che di fatto rappresenta una delle buone pratiche da adottare per favorire una consistente riduzione dei rifiuti alla fonte, poiché l'invio di rifiuto indifferenziato a discarica rappresenta una voce significativa a seguito di costi elevati, pertanto a minori quantitativi conferiti corrispondono minori spese e minor impatto ambientale."

La proposta avanzata da Placidi è quella di predisporre nelle vicinanze della fontana che eroga acqua un distributore automatico per la vendita di latte crudo e di indire di conseguenza un bando di gara comunale per l'assegnazione ad un unico soggetto del servizio di distribuzione del latte che deve essere di produzione propria (coinvolgendo imprenditori agricoli del territorio comunale o territori limitrofi).
La Nazione Martedì 10 Aprile 2012




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia