Tempo un mese, e forse qualcosa in più, e sul tracciato della Spoleto-Norcia verrà eseguito il collaudo che consentirà agli appassionati della sue ruote a pedali, entro l'estate, di poterlo percorrere. Ovviamente quella parte di percorso che va da Spoleto a Cerreto. A darne l'annuncio è stato ieri mattina Nicola Checcarelli di Sviluppumbria prima, e il vicesindaco di Spoleto, Stefano Lisci poi, in occasione della presentazione di "Umbria & Bike", il consorzio umbro per la promozione dei percorsi cicloturistici della regione e che vede alla presidenza la titolare dell'Hotel dei Duchi di Spoleto, Tullia Tulli. Ed è stato proprio alla struttura ricettiva spoletina che si è svolto il primo di una serie di incontri volti ad approfondire tutte le principali tematiche legate al cicloturismo sul territorio e alla promozione dei più importanti itinerari.
In particolare il percorso ciclabile Assisi-Spoleto alla riscoperta della ex ferrovia Spoleto-Norcia, la via di Francesco da Citerna a Piediluco, lungo il fiume Tevere dalle sorgenti del Monte Fumaiolo ad Alviano e l’Anello del Trasimeno che costeggia per molti chilometri il lago. Dopo aver spiegato alla platea quella che è la "mission" del consorzio, ossia quella di
"coinvolgere strutture ricettive e servizi specifici in un'ottica di sistema a rete, per migliorare dal punto di vista qualitativo e professionale l'offerta turistica legata alla mobilità dolce"
, Tullia Tulli ha sottolineato come il territorio umbro, e quello spoletino in particolare abbiano
"grandi potenzialità in tal senso - ha detto - la Regione ha buttato l'amo con un suo progetto, ora sta a noi a far crescere la consapevolezza che siamo un territorio vocato al turismo ciclistico."
E qui è arrivato l'appello alle istituzioni locali.
"Noi stiamo lavorando su ciò che abbiamo- sono state le parole della presidente Tulli - ma sarebbe importante anche sdoganare la Spoleto-Norcia, almeno la parte già messa in sicurezza."
E con un trend, quello del cicloturismo, che sta diventando uno dei prodotti di punta anche di Spoleto, sarebbe estremamente importante per lo sviluppo del turismo locale. Ma, a quanto pare, per quanto riguarda il territorio spoletino, c'è di più.
"L'agenzia forestale ha un progetto, già finanziabile tra l'altro, per congiungere il tracciato della pista ciclabile Spoleto-Assisi con quello della ex ferrovia ha comunicato il vice sindaco Lisci - ci sono delle criticità, inutile negarlo. Ma sarà un'altra sfida da cogliere per lo sviluppo del territorio."
Corriere dell'Umbria Venerdì 14 Marzo 2014




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia