Ieri, in occasione della festa di San Giovanni, è stata riaperta la chiesa di Pietrarossa di Trevi , antica struttura che prossimamente sarà inserita nelle candidature per essere riconosciuta come patrimonio dell'Unesco.
Contestualmente sono state riaperti anche le due piazzole di sosta lungo la nuova Flaminia e il passaggio pedonale collegamento tra queste e la chiesa, favorendo in tal modo la sosta dei turisti in transito.
La riapertura delle due piazzole, attesa da oltre un anno, era stata al centro di grosse polemiche, sollevate dai cittadini, dopo la chiusura.
Ora per garantire la sicurezza delle due aree sono state installate anche delle telecamere per la videosorveglianza.
La chiesa di Pietrarossa, di origini longobarde, un autentico gioiello architettonico, conserva 'tesori' d'arte e dipinti, opportunamente restaurati durante gli ultimi lavoro.

“Oltre alla riapertura della chiesa c'è un altro appuntamento previsto per sabato - spiega il sindaco, Bernardino Sperandio -, sarà infatti ripristinato il tradizionale e antico mercatino per la vendita, da parte dei 'canapinari' di prodotti ortofrutticoli a chilometri zero. Un Mercatino che potrebbe essere riproposto durante l'estate”.

Nella stessa giornata è prevista la passeggiata alla scoperta degli orti delle Canapine, la visita alla chiesa di Pietrarossa e la degustazione di 'panzanella’ e assaggio del trebbiano spoletino, a cura dell'Ente Palio dei Terzieri di Trevi.

 

La Nazione Mercoledì 25 Giugno 2014




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia