Già realizzata la progettazione preliminare, servono i finanziamenti i nuovi percorsi si snodano lungo luoghi di forte interesse naturalistico

Consorzio di bonificazione a caccia di oltre 1,2 milioni di euro per due nuove piste ciclabili collette alla Spoleto-Assisi. Ci sono i percorsi progettati dai tecnici dell'ente di palazzo Leti-Sensi al centro dei circa 9 chilometri complessivi che si vorrebbero realizzare a partire dal terminal "Le Mattonelle" e fino a San Giovanni Baiano e Morgnano. Si tratta di itinerari ancora non finanziati ma su cui la Bonificazione ha ultimato la progettazione preliminare seguendo l'idea di sviluppare intomo al tronco ciclabile principale, ossia quello della Spoleto-Assisi, una serie di mini tracciati che possano accompagnare gli appassionati delle pedalate alla scoperta dei paesi del comprensorio e quindi di luoghi di interesse naturalistico e culturale. Nel caso del percorso che dal terminal "Le Mattonelle" accompagnerebbe fino a Morgnano, ossia circa 3 chilometri, l'obiettivo è la valorizzazione del Museo delle Miniere, la storia del sito estrattivo, ricordando così la tragedia del 22 marzo del 1955, dove persero la vita 23 operai. E infatti l'itinerario si chiamerebbe "tracciato della Memoria" e risalirebbe per un tratto, come si legge nel progetto, la vecchia linea ferroviaria che trasportava la lignite estratta dai pozzi. Per questo intervento la Bonificazione ha stimato costi per 65Qmila euro di cui 415mila per i lavori necessari, poco di meno di quanto previsto per l'altro percorso ciclabile, quello che dal terminal della Spoleto-Assisi "Le Mattonelle" collegllerebbe con San Giovanni di Baiano, dove la previsione di spesa è di 690mila di cui 446mila per lavori.
Qui l'itinerario ciclabile di 5,7 chilometri è stato concepito per raggiungere in bicicletta gli itinerari di trekking dei Monti Martani che oltre alla bellezza paesaggistica, collegano anche con il versante del Ter nano. Parte di questo secondo percorso, in particolare dal terminal fino al ponte di Colleferretto sfila, come riportato da progetto, sulla destra idraulica del fiume Marroggia, per poi spostarsi sulla sponda sinistra e arrivare fino a San Giovanni di Baiano. Attualmente nessuno dei due percorsi ciclabili è stato finanziato dalla Regione, ma i progetti sono pronti a tentare di farsi strada non appena saranno pubblicati i bandi specifici relativi ai fondi comunitari 2014-2020. Tra gli interventi in fase di progettazione figura anche la passerella ciclabile sulla Spoleto-Assisi in zona San Giacomo, oltre a una serie di migliorie al tracciato per migliorare l'accessibilità delle handbike, bici utilizzate da persone con disabilità agli arti inferiori.

Corriere dell'Umbria Martedì 10 Maggio 2016





0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia