Festa grande con Spoleto a Colori

Dal giallo al verde, dal rosso all'arancio e cosi via. E a ogni "nuance" una prerogativa. Per il quinto anno consecutivo, a Spoleto, sta per esplodere una miriade di colori che rallegreranno la città con iniziative che vanno dalla musica alla pittura, dal ballo di ogni tipologia al design, fino al tanto atteso evento legato al "Fluo" in 3d e ad attività che, in una notte, legheranno con una sorta di lungo filo umano piazza Garibaldi a piazza del Mercato con eventi per tutti i gusti.
Questo, e molto altro ancora sarà ancora una volta "Spoleto a Colori". La kermesse che sempre più attenzione sta destando anche fuori regione e che da quest'anno cambia formula organizzativa. E ciò, anche per affrontare al meglio i costi che, inevitabilmente, eventi di tale tipologia comportano. Per l'occasione, infatti, è stata infatti costituita una Associazione temporanea di scopo (Ats), e ciò permetterà all'organizzazione di usufruire gratuitamente di piazze e strutture.
Tutto il programma della colorata manifestazione, che si svolgerà dal 25 aprile al 1 maggio, è stato presentato ieri mattina a palazzo comunale, alla presenza di chi, cinque anni fa lanciò l'idea. Bruno Farroni (insieme a tanti altri ragazzi della atta), e alcuni dei rappresentanti di quelle associazioni che, per una migliore gestione dell'evento, hanno deciso di unire le forze.
"Mai come in questo momento le persone hanno bisogno di un momenti di divertimento - ha detto il vice sindaco, Stefano Lisci - e queste circa mille persone che si mettono a disposizione la città per costruire qualcosa di positivo per la nostra città, devono essere di esempio per molte altre."
E le novità non mancano di certo, anche in questa edizione. Prima di tutto
"abbiamo voluto creare una piattaforma tecnologica innovativa - ha spiegato Farroni - con interazioni in tempo reale attraverso il nostro sito."
Certo, le iniziative sono talmente tante che citarle tutte diventerebbe una vera e propria impresa. Ma tra le più significative c'è quella legata al design, la cui finalità è quella di aprirsi a un pubblico più ampio, anche attraverso l'interazione tra professionisti e scuola (Chiostro di San Nicolo il 26 e il 27 aprile), e poi c'è "La via delle Arti", che metterà in rete 7 gallerie d'arte attraverso una street band (dal 26 aprile al 4 maggio), l'Hip hop, quello più tradizionale "da strada" cosi come a teatro grazie a un gran gala (26 aprile al "Menotti"), il Fluorescence party alla Rocca (26 aprile), senza dimenticare la Notte a colori (30 aprile) e tanto altro ancora (il programma completo è su www. spoletoacolori.it).
Corriere dell'Umbria Venerdì 18 Aprile 2014




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia