Duomo di Spoleto

Duomo di SpoletoIl Duomo di Spoleto chiude sul fondo l'omonima Piazza con la sua maestosa facciata dalle forme romaniche. Fu innalzato nel XII secolo e consacrato nel 1198. La facciata, divisa in tre ordini, è caratterizzata nella parte inferiore da un portale decorato alla maniera classica, preceduto da un portico rinascimentale a cinque arcate. Nella parte centrale del fronte si apre un grande rosone con i simboli degli Evangelisti fiancheggiato da rosoni più piccoli. Nella zona superiore si profilano tre arcate ogivali, quella centrale è decorata con un mosaico bizantineggiante. Sulla sinistra della facciata si erge il campanile del XII secolo.
L'interno fu ricostruito nel corso del Settecento, è a croce latina, a tre navate con un grande abside semicircolare. Nella navata centrale è originario del XII secolo il pavimento musivo.
Subito dopo l'ingresso si apre sulla destra la Cappella Eroli del 1497 affrescata dal Pinturicchio e, nel transetto destro, il sepolcro del pittore Filippo Lippi; artista che decorò l'abside del presbiterio nel 1467. Alla sinistra del presbiterio si trova la Cappella del Sacramento che contiene tele di Francesco Refini mentre nella navata sinistra si apre la Cappella delle Reliquie, sorta per custodire icone e oggetti sacri.
In questa Cappella è collocata una scultura lignea dei primi del Trecento e vi si trova anche il prezioso autografo di San Francesco. All'inizio della navata di sinistra trova invece posto il Crocifisso di Alberto Sotii datato 1187.



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia