La Chiesa di San Pietro a Spoleto

Chiesa di San Pietro a Spoleto


Raggiungibile attraverso una scalinata seicentesca, la Chiesa di San Pietro è l'esempio più significativo del romanico umbro. Fu fatta costruire nel V secolo dal vescovo Achilleo e fu riedificata nel XII - XIII secolo.
La facciata presenta la caratteristica principale del romanico umbro, vale a dire la spartizione a riquadri nella parte inferiore. La parte superiore è sormontata da un timpano con la statua di San Pietro fiancheggiato da riquadri con rilievi raffiguranti San Pietro e Sant'Andrea e due tori.
La parte centrale presenta tre rosoni, quello centrale è decorato con i simboli degli Evangelisti; la zona inferiore è aperta da tre portali con una ricchissima decorazione plastica.
Il portale maggiore presenta motivi scultorei classici intercalati da una vasta simbologia rappresentante il cammino dell'anima verso la redenzione.
L'interno della Chiesa è a tre navate e fu completamente rifatto nel 1699.
Alle strutture gotiche furono affiancati pilastri ad ampio basamento con volte a tutto sesto.
Sono pregevoli le acquasantiere del Quattrocento e il fonte battesimale del 1487.
Presso il terzo altare trova posto l'Adorazione dei Magi della seconda metà del Cinquecento.



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Spoleto e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

News dalla Provincia di Perugia